Quanto acquistiamo online tramite smartphone?

Facebook Recruiting, concorrenza a Linkedin?
Facebook Recruiting, concorrenza a Linkedin?
02/03/2017
Quanto acquistiamo online tramite smartphone?

Siamo costantemente connessi e per questo siamo anche costantemente tentati dallo shopping online.

Attraverso i nostri smartphone apriamo quella che è per tutti i marketer la “famosa porta” che ci consente di acquistare con pochi clic beni e servizi. La potenza di acquisto dello smartphone sta modificando le teorie e le metodologie del marketing sulla vendita e sull’acquisto.

Nel 2016 per la prima volta gli insight di Facebook hanno mostrato un picco sulle conversioni di obiettivi provenienti da dispositivi mobile.
Il momento in cui si è registrato il numero di conversioni più alto nel 2016 è stato il giorno del Black Friday, inoltre gli utenti mobile hanno superato quelli da desktop durante il natale (il 51% delle operazioni effettuate erano da dispostivi mobili). Siamo passati “dall’andare a fare shopping” allo “stiamo facendo shopping”. Sì, anche se la frase “lo smartphone è sempre con noi” può suonare banale, è la pura realtà… in pochi minuti possiamo comparare prezzi, ottenere informazioni dettagliate e recensioni su prodotti, utilizzare dei codici sconto riservati per noi.

Ecco alcuni risultati tratti da una ricerca condotta da Facebook sugli acquisti da mobile (fonte: Moving at a mobile minute)

Statistiche acquisti da mobile

 

Questi i 3 aspetti fondamentali da ricordare:

Conoscere gli utenti:

Le persone controllano i propri cellulari più di qualsiasi altro device, bisogna essere pronti a catturare la loro attenzione sia se essi sono in viaggio che sul divano.

 

Design:

Su mobile il tempo vola. Il tempo è una nuova metrica per arrivare al successo. Questo si traduce in interfacce usabili, chiare e con percorsi d’acquisto ben progettati.

 

Offline + Online:

Creare delle strategie che uniscano le esperienze online e offline, catturare il proprio pubblico attraverso il cellulare anche quando è fisicamente nel negozio.

 

 

Fonti per l’articolo: Facebook IQ 
Credits per le immagini: Google Immagini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *