Gestire una pagina Facebook, 5 errori da evitare

Strumenti utili per chi si occupa di Copywriting
Strumenti utili per chi si occupa di Copywriting
19/11/2017
5 Strumenti per trovare argomenti interessanti per il tuo blog
5 Strumenti per trovare argomenti interessanti per il tuo blog
21/11/2017
Gestire una pagina Facebook, 5 errori da evitare

Gestire un profilo Social per un’azienda o per il proprio business non è facile, soprattutto se si parte da zero e se non si conoscono le logiche che esistono dietro a ogni piattaforma.
La possibilità di commettere degli errori nella strategia è sempre in agguato, anche per chi si occupa di Social Media Marketing. In questo nuovo post dal titolo “Gestire una pagina Facebook, 5 errori da evitare“, vorrei raccontarvi delle 5 situazioni ricorrenti in cui si inciampa quando si vuole fare tutto da soli, senza avvalersi del supporto di un professionista.

 

1. Mancata formazione 

Molte aziende, anche italiane, hanno riconosciuto il potere di marketing che i Social Media possiedono, quella del Social Media Manager infatti è ancora una delle figure professionali più ricercate. Non tutti i CEO la pensano allo stesso modo, per molti investire nei Social è considerato ancora uno spreco, una perdita di tempo. Altri invece scelgono la strada “vorrei ma non posso”, quindi affidano ad alcuni dipendenti, che hanno formazione e skill completamente diverse, la gestione dei social aziendali… Risultati? Zero community, zero strategia, zero engagement e zero brand awareness.

 

2. Non pianificare

Ok si parte con la Pagina Facebook… tutti a creare contenuti che spacchiamo. La strategia, la pianificazione… dove sono finite? L’assenza di una corretta pianificazione e di una linea editoriale ben precisa, porteranno a pubblicare contenuti che non seguono un filo logico, non raccontano i valori aziendali e che, non portando risultati, con il tempo andranno sempre più diradandosi fino a lasciare la povera Pagina Facebook agonizzante.

 

 

3. Puntare da subito alla vendita

Creare una Pagina con l’obiettivo di promuovere dei servizi non è un errore. È sbagliato invece puntare alla vendita sin dal primo post. Gli utenti vanno nutriti con una serie di contenuti, coltivati fornendo di volta in volta nuove informazioni alla loro portata e relative al nostro mondo. È così che si crea un dialogo, parola dopo parola si costruisce una relazione, solo quando i tempi saranno maturi si penserà alla vendita.

 

4. Saltare di palo in frasca

Pubblicare di tutto un po’ è una situazione che non dovrebbe verificarsi, invece è molto comune. Farò un esempio su me stessa. Come sapete mi occupo di comunicazione digitale (social media, digital marketing, creazione di siti web ecc. ecc.), potrei mai pubblicare dei post su ricette, cosmesi o viaggi? La vostra risposta è sicuramente: no! Perché diverse pagine lo fanno?

 

5. Non investire

In una Strategia Social è fondamentale prevedere un budget da investire. Tale budget andrà suddiviso per aree, una parte potrà essere dedicata alla creazione di contenuti es. video, un’altra dedicata ad un tool di analisi, un’altra andrà obbligatoriamente alle sponsorizzazioni dei post. Essere presenti sui Social a costo zero è possibile, ma quanti mesi (se non anni) devono passare prima che la fan base si accorga di voi?

 

Parlare con degli sconosciuti della propria azienda o professione non è facile ed è una questione importante. Se si gestisce una Pagina Facebook è fondamentale studiare, approfondire e imparare a creare una Strategia con dei contenuti di valore.

 

©Image Copyrights: Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *