Come funziona l’algoritmo di Facebook

Ultime news dai Social Network
Ultime news dai Social Network
21/10/2017
Cos’è il Pixel di Facebook e come funziona
Cos’è il Pixel di Facebook e come funziona
22/10/2017
Come funziona l'algoritmo di Facebook

Facebook ha cambiato spesso le regole di organizzazione dei contenuti all’interno del news feed, proviamo a capire come funziona l’algoritmo di Facebook.

Se ti occupi di Social Media Marketing ti interesserà sicuramente capire come funziona l’algoritmo di Facebook. La metodologia che Facebook sceglie per mostrare i post condivisi dagli utenti attraverso i profili personali, le pagine e i gruppi è basata su una serie di fattori. Proviamo a capirne qualcuno…

 

Come funziona l’algoritmo di Facebook?

Per capire come funziona l’algoritmo di Facebook iniziamo a capire quali aspetti siano fondamentali per la piattaforma e quali no.

Amici e familiari ai primi posti: L’obiettivo principale del News Feed è quello di connettere gli utenti con amici e familiari, per questo i post delle persone “sentimentalmente vicine” sono prioritari. E quindi rassegnatevi, i gattini e i caffè della zia 2.0 saranno i primi a comparire.

Quello che può piacere: Qui l’obiettivo è di mostrare agli utenti quello che può intrattenerli e piacergli, ovviamente saranno contenuti relativi alle azioni e agli interessi che gli utenti hanno mostrato.

Notizie vere e verificate: Facebook privilegia le storie vere e quindi non quelle da fonti incerte o che sembrano spam.

Interazioni costanti: Questi sono i contenuti delle pagine su cui gli utenti hanno di recente lasciato delle interazioni, pertanto per l’algoritmo risultano “pertinenti” ai gusti dell’utente.

 

Per aiutarti a capire come funziona l’algoritmo di Facebook, di seguito una serie di fattori che risultano determinanti per farti comprendere perché i tuoi post vengono mostrati oppure no.

 

Cosa ama mostrare Facebook

  • Post con molti like, commenti e condivisioni;
  • Post che hanno ricevuto like, commenti e condivisione in poco tempo;
  • Post che sono piaciuti, commentati o condivisi da uno degli amici;
  • Tipologie di post con cui si interagisce di più:
  • Tipologie di post che agli utenti sembrano piacere più di altri;
  • Post che sono in linea con i trend del momento;
  • Post di pagine con cui gli utenti hanno interagito in precedenza;
  • Post di pagine con la compilazione completa delle informazioni;
  • Video che hanno ricevuto molte visualizzazioni e interazioni;
  • Post di pagine con un numero alto di follower;

 

Cosa Facebook non ama mostrare

  • Post che ricevono un numero di click sospetti (Clickbait);
  • Post che ricevono un numero di like sospetti (Like-baiting);
  • Post che condividono link di spam;
  • Post ripetuti dalle pagine più volte;
  • Post delle pagine di solo testo;
  • Post di pagine che contengono immagini con molto testo;
  • Post che vengono nascosti o segnalati dagli utenti;
  • Post che chiedono agli utenti di lasciare like, commenti e condivisioni;
  • Post con un engagement sospetto (es. Like-baiting);
  • Post promozionali, es. scarica l’applicazione, iscriviti alla newsletter ecc. ecc.

 

©Image Copyrights: UnsplashFonte per l’articolo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *