Social Media Marketing: come aumentare l’engagement

Ultime novità dal mondo social
Ultime novità dal mondo social
14/10/2017
Come diventare Social Media Manager freelance
Come diventare Social Media Manager freelance
14/10/2017
Social Media Marketing: come aumentare l'engagement

Sappiamo che una delle figure professionali più ricercata del momento è quella del Social Media Manager, questo è legato alla potenza di marketing che i Social Network posseggono e che le aziende gli attribuiscono.

Quando si parla di Social Media Marketing si parla sempre anche di engagement, e delle tecniche di come aumentare l’engagement.

 

Ma cos’è l’engagement?

L’engagement è il tasso di coinvolgimento che hanno gli utenti nei confronti di un brand o di un’azienda. Il termine “coinvolgimento” è da intendersi come partecipazione attraverso le discussioni e le interazioni.

 

Social Media Marketing: come aumentare l’engagement

➡️ Definizione del Target

Non esiste Strategia di Marketing che non inizi con la definizione del target e la sua analisi. Definire un target vuol dire: individuare quella nicchia di mercato potenzialmente interessata al prodotto o servizio che gli si vuole presentare. Il processo di definizione del target inizia con il creare l’utente tipo (user persona), ne vengono tracciati l’età, gli interessi, il livello di scolarizzazione, il lavoro… ed ulteriori aspetti. Si possono creare più utenti tipo e più gruppi con caratteristiche diverse… è sempre meglio segmentare il target, ma su questa tematica farò un post a parte.

 

➡️ Fare domande e porsi delle domande

Una strategia di Social Media Marketing va analizzata costantemente, e in base ai risultati che si ottengono, bisogna porsi domande su come intervenire per migliorarla e farle raggiungere l’obiettivo prefissato. Allo stesso tempo porre delle domande ai propri utenti attraverso dei sondaggi o semplicemente con dei post, li aiuterà a rompere il ghiaccio nei vostri confronti e vi aiuterà a scoprire il reale interesse nei confronti dei contenuti che gli state proponendo.

 

➡️ Storytelling

Con la pianificazione editoriale provate a raccontare una storia. Per storia non si intende solo la “storia del brand”, sto parlando di costruire un filone narrativo, che attraverso i post riesca a raccontare all’utente i valori del brand, i servizi, i successi, i prodotti e cosa può fare questo brand per aiutarli / interessarli.

 

➡️ Media

Video e immagini hanno una forza narrativa molto rilevante perché sono immediati. Video e immagini catturano l’attenzione e velocizzano la lettura. Secondo voi, è più facile che l’utente legga pagine di testo o che venga ingaggiato con un’immagine/video?

 

➡️ Creare contenuti efficaci ed idonei

I Social premiano in termini di reach quei contenuti che trattengono l’utente sulla piattaforma, e “penalizzano” tutti quelli che li portano fuori. Creando dei contenuti che riescano ad un unire ciò che la piattaforma desidera con ciò che gli utenti chiedono, è la strada efficace per aumentare l’engagement.

 

➡️ Pubblicare nei momenti giusti

Quando si parte con una Strategia di Social Media Marketing spesso non si hanno molti dati su cui lavorare, dopo un paio di mesi di lavoro e di test si inizia a capire quali sono gli orari e i giorni in cui i vostri utenti sono più attivi e predisposti ad interagire con voi. Su questo aspetto gioca anche il buon senso, pubblicare ad esempio l’esito di un’analisi di mercato di sabato mattina può essere un errore, perché il sabato mattina gli utenti desiderano contenuti di evasione e lasciano ai giorni lavorativi i momenti di studio.

 

➡️ Analisi dei risultati

Stiamo parlando di Strategia e di Marketing… se non si analizzano i risultati e i dati non si va da nessuna parte. Con l’analisi dei risultati scoprirete quali contenuti funzionano meglio, quali giorni, quali fasce orarie, fino ad arrivare ai dati relativi alle posizioni geografiche… misurare per migliorare.

 

➡️ Sfruttare l’advertising

Creare delle inserzioni non è indispensabile, ma se costruite nella maniera corretta possono aiutare a far crescere l’engagement.

 

 

©Image Copyrights: Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *